Accedi al sito
Serve aiuto?
image0

Chirurgia estetica del corpo » Correzione Ginecomastia

Obiettivo dell’intervento
Rimodellare il torace maschile, riducendo la ghiandola mammaria ipertrofica, oppure l’eccesso di adipe pettorale. 

Considerazioni generali 
La ginecomastia è una condizione caratterizzata dallo sviluppo (anomalo) delle mammelle nell'uomo. È normale infatti che, durante la pubertà, si assista ad uno sviluppo della ghiandola mammaria anche nell'uomo ma, dopo breve tempo, questa dovrebbe ridursi. La ginecomastia viene differenziata in ginecomastia vera o ginecomastia ghiandolare quando la mammella èformata da tessuto ghiandolare e pseudoginecomastia o ginecomastia  adiposa quando invece è formata da grasso. Quando sono presenti entrambe le  componenti si parla di ginecomastia mista o ghiandolare-adiposa.

Il primo caso è tipico delle disfunzioni ormonali, delle somministrazioni di farmaci steoidei oppure ormonali mentre nel secondo la causa principale è il sovrappeso e l’obesità. Le conseguenze sono ti tipo psicologico.

Casi in cui è indicato l’intervento
Il trattamento chirurgico è indicato in tutti i casi di aumentata proiezione mammaria in assenza di ipersviluppo muscolare.

Età in cui è possibile eseguire l’intervento
La correzione della ginecomastia può essere effettuata in età matura, dopo i 18 anni

Periodo dell’anno più indicato per l’intervento
Qualsiasi periodo ad esclusione del periodo immediatamente successivi all’esposizione ai raggi solari.

Anestesia
L’intervento può essere eseguito in anestesia locale con sedazione anche se spesso richiesta l’anestesia generale.

Durata dell’intervento
L’intervento di correzione della ginecomastia può durare dai 45 minuti all’ora e 30.

Tecniche chirurgiche
Il  trattamento chirurgico della ginecomastia si avvale della lipoaspirazione per quanto concerne la componente adiposa della dismorfia. Sono normalmente necessari due piccole incisioni di 3 mm per lato poste in zone nascoste.

L’eccesso ghiandolare viene invece  rimosso praticando una piccola incisione dissimulata sul bordo inferiore dell’areola mammaria. Raramente ed in casi estremi, come ad esempio negli esiti di obesità può essere necessaria una incisione periareolare completa per la rimozione dell’eccesso cutaneo.

Durata del ricovero
durerà 24 ore con dimissione dopo una notte di degenza come nel caso dell’anestesia generale.

Dalla dimissione alla guarigione 
Dopo l'intervento bisogna aspettarsi gonfiore e lividi (diversi da persona a persona a seconda della predisposizione individuale) dolenzia diffusa, bruciore e perdita di sensibilità per diversi giorni dopo l’intervento. Generalmente dopo due o tre settimane questi segni regrediscono, ma un lieve gonfiore rimane più a lungo, pertanto il vero risultato finale si può apprezzare solo nel tempo. E' utile indossare nell'immediato post-operatorio degli indumenti lievemente quale una fascia elastica Il risultato finale non dipende comunque dalla compressione post-operatoria. Per il primo mese è opportuno non esporsi al sole ed evitare l'attività sportiva e gli sforzi fisici in genere.

Il risultato
La differenza nelle forme del corpo si nota già da subito anche se si può apprezzare meno del 50% del risultato per la presenza di  ristagno di liquidi dovuto all’edema postoperatorio. L’edema sarà evidente a volte anche per il primo mese durante l’elastocompressione delle regioni trattate per poi regredire completamente nel corso dei mesi successivi. Sono necessari almeno 6 mesi per il risultato definitivo. Le cicatrici sono praticamente invisibili.

Complicazioni
Le complicanze legate all'intervento sono rare e rappresentate da: ematoma, infezione, sanguinamento prolungato. Tali complicanze, come già detto, sono rare e comunque sono affrontabili senza eccessive difficoltà nella grande maggioranza dei casi. 

Benchè le cicatrici da incisioni cutanee siano di solito poco visibili, può residuare, a guarigione avvenuta, la presenza di piccole imperfezioni, asimmetrie, depressioni ed infossamenti del profilo cutaneo nelle zone operate. Talvolta, può quindi essere indicato un intervento di "ritocco" a distanza di alcuni mesi (nuova lipoaspirazione localizzata o innesto di grasso), di solito di piccola entità e condotto in anestesia locale.

Info Contatti

Dott. Salvatore Pedone
Via Mazzini, 74
91025 - Marsala
Trapani - Italia
C.F. / P.Iva: 01987750815
Tel: 331.2864861 - 339.8699123
dr.salvatorepedone@libero.it

Random Keywords

liposcultura marsala
filler per rughe e labbra marsala
biorivitalizzazione marsala
peeling marsala
chirurgia estetica del corpo marsala
salvore pedone marsala
mastopessi marsala
lifting del volto marsala
lipofilling marsala
chirurgia estetica del volto marsala
trattamento anti-aging viso marsala
mesoterapia hydroelettroforesi marsala
otoplastica (orecchie) marsala
lifting delle cosce marsala
profiloplastica (mento e zigomi) marsala
addominiplastica marsala
mastoplastica riduttiva marsala
correzione ginecomastia marsala
salvore pedone
trattamento cicatrici marsala
rinosettoplastica marsala
medici marsala
mastoplastica additiva marsala
tossina botulinica marsala
chirurgia ambulatoriale marsala
dr salvatore pedone
cheiloplastica (labbra) marsala
trattamento della p.e.f.s. (cellulite) marsala
salvatore pedone marsala
medicina estetica marsala
asportazione nevi (nei) marsala
asportazione lesioni cutanee marsala
blefaroplastica marsala
trattamento cheloidi marsala
medicina estetica marsala
laser marsala

Social Share

Newsletter